Ivan Rabuzin
Autori presenti nel database

Dallos Toti, Marinka
Dambreville, Claude
Damour, Robert
Dangubić , Zvonimir
Daniel, Luis
Dautruche, Philippe
De Andrade Melo, Ovídio (Juca)
De Angelis, Fernando
De Checchi, Giuseppe
De Deus, Waldomiro
De Freitas, José
De Gail, Francoise
De Inocência, Pinceladas
De Jesus, Isabel
De Melo, Ivonaldo Veloso (Ivonaldo)
De Micheli, Mario * ( M.D.M.)
De Olinda, Antonio
De Soomer, Jeanne
De Souza Barbosa, Edivaldo (Edivaldo)
Debonis, Alejandro Lucas
Delacroix, Michel
Delavault , Maria Estela
Delinois, Armelin
Delnatus, Jean Baptiste
Demonchy, André
Dencic, Slava
Denda, Marko
Denis, Rousseau
Depolo, Josip * ( J.D. )
Desir, Gilbert
Desnos, Ferdinand
Dessus, Patrice
Devarine, José
Devroye-Stilz, Anne * ( A.D.-S. )
Di Decarli, Januarius
Di Girolamo, Giovanni
Dias, Ana Maria
Dinić, Branko
Dinić, Milanka
Dinis Rodrigues, Dileusa (Dila)
Dolenec, Tereza
Dominique, Clautaire
Dominique, Francois
Donati, Antonio
Dorbolò, Loretta
Dorvil, Eddy
Draško Drašković, Ljerka
Duaerte Bezerril, Paulo Gilvan (Gilvan)
Dubic, Abner
Dubic, Ossey
Ducroquet, Geneviève (Félicia)
Duffaut, Pierre
Duffaut, Préfète
Dufranc, Charles
Dugina, Franjo
Dukin, Martin
Dukin, Stjepan
Duranton, André
Durić, Gordana
Durosaire, Juvénal
Duśan, Fabić (Janko)
Dzikowska, Jadwiga
Dόtoli, Roberto Mariano (Dόtoli)

L’elenco di nomi qui di seguito presentato comprende tutti I pittori e gli scultori dei quali attualmente il Fidan detiene materiale documentario a carattere monografico.
Si parla di autori, e non di artisti. questo non dovrà stupire, la scelta è dettata dalla precisa volontà di non entrare nel campo della valutazione, del giudizio di valore, compito che si vuole lasciare alla storia o a chi saprà dimostrare maggiore competenza teorica.
Il materiale del Fidan si presenta sotto identità polimorfiche, comprendendo di fatto informazioni originali e in copia, cataloghi e monografie, libri e biografie, riviste ed articoli, presentazioni. comunicati stampa, volantini ed inviti, ma anche fotografie e filmati, una miscellanea di documenti di natura multicolore e versatile, caratterizzata dalla forte volontà di documentare, lasciare una traccia precisa nella storia, nello Zeitgeist, lo spirito del tempo della nostra epoca. In questa direzione deve essere intesa la presenza tra questi autori anche di nomi di ricercatori, critici e letterati che negli anni hanno lasciato traccia scritta del loro interesse verso l’Art Naif, dando un importante contributo agli sviluppi, anche in direzioni divergenti, e allo studio, efficace od effimero, comunque importante, del fenomeno naif.

arte naif italia