Enrico Benassi
Presentations

Ezechiele Leandro, una mostra retrospettiva a cura di Lorenzo Madaro


Associazione culturale Artètipi
Sede legale: Via Don Gnocchi 1, 43121, Parma
associazioneartetipi@gmail.com
Spazio progetti: Str. Nino Bixo 50, I piano, 43125, Parma
Cod. fisc: 02801820347

Comunicato stampa

L’Associazione Culturale Artètipi
Insieme all’Associazione Pugliesi a Parma
Presentano

Ezechiele Leandro

una mostra retrospettiva a cura di Lorenzo Madaro
giovedì 30 marzo ore 18:30

Titolo mostra: Ezechiele Leandro
Date: 30/03/2017 – 05/05/2017
Indirizzo: Spazio Progetti Artetipi, Str Nino Bixio 50, 43125, c/o Galleria RIZOMI_art brut
Recapiti telefonici: 0521 208520 / 339 7931250 (nicola mazzeo)
Sito internet: www.artetipi.it

La mostra propone una selezione ragionata di dipinti, tecniche miste, disegni e sculture dell’artista pugliese Ezechiele Leandro.
Nato nel 1905 a Lequile, in Salento, nel 1946 avvia a San Cesario di Lecce la costruzione della sua casa, nel cui cortile adiacente fino al 1981, anno della sua morte, concepisce un ambiente complesso con sculture realizzate in cemento e materiali di risulta. Un’indagine elaborata e insieme spontanea, primitiva, legata all’uomo, all’esistenza e a valori universali come la religione e il sacro. Lo chiama Santuario della pazienza, il suo personale giardino, spazio straordinario della rappresentazione e dell’allegoria, costituito da navate e anfratti, grandi opere e piccole sculture, tra sculture a tutto tondo e bassorilievi. Lo apre al pubblico, ottiene riconoscimenti sulla carta stampata ma i suoi concittadini non comprendono il valore artistico della sua Opera, ed è costretto ad innalzare un muro di cinta per proteggere il suo Santuario. È un monumento dedicato al riciclo, il cui valore simbolico in ambito artistico è teorizzato dallo stesso Leandro con un certo anticipo nei suoi scritti.
La mostra, realizzata in collaborazione con il nipote dell’artista, Antonio Benegiamo, propone opere – alcune inedite – appartenenti a collezioni private, significative per una ricostruzione, seppur sintetica, del suo intero percorso creativo, e fa seguito alla significativa retrospettiva Leandro unico primitivo, curata da Antonella Di Marzo, Lorenzo Madaro, Brizia Minerva e Tina Piccolo in diversi spazi museali di Puglia nell’estate 2016 su progetto della Soprintendenza belle arti e paesaggio per le province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Foggia, con il sostegno del Mibact - Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, in collaborazione con la Soprintendenza belle arti e paesaggio per le province di Lecce, Brindisi e Taranto, il Polo museale della Puglia, il museo Sigismondo Castromediano di Lecce, il Comune di San Cesario e con il contributo della Regione Puglia. Dalle avanguardie storiche al Dadaismo di Duchamp, a taluni risvolti primitivo-cubisti di Picasso, Leandro ha attraversato generi e declinazioni dell’arte, ma con un linguaggio estremamente autonomo, visionario e primitivo, legato al genius loci eppure universale, plurale. Tutta la sua esperienza artistica è mutante e non classificabile in una o più aree definite, come emerge anche dalle opere esposte anche in questa mostra.

Presidente: Dott.ssa Caterina Nizzoli
Email: caterina.nizzoli@gmail.com, tel: 347-4670645
Vice Presidente: Dott.ssa Cristina Calicelli
Email: cricalicelli@alice.it, tel: 333-9078870
Segretario: Sig. Giuliano Tosi
Email: fidan.naif@alice.it, tel: 333-7014456

Back to index

This page will be a dynamic, constantly growing space, just like i imagine fidan as constantly growing;

it will be a time for reflection, a notice board where you can stick from time to time, notes from your trips, reviews, suggestions on an author or his way of working, invitations, extended studies on any given subject, presentations;

it will also be a meeting place where different voices can be hosted, but also proposals, evaluations, opinions;

it will be a space all dedicated to people, and there are indeed many of them, that yesterday as well as today have contributed and will contribute to the developement of fidan and to the knowledge of the naif world.

arte naif italia